Welt-in-Hannover.de Welt-in-Hannover.de Welt-in-Hannover.de Welt-in-Hannover.de
Frehiwet Negasi_Ausstellung Angst. Flucht. Traum. Sehnsucht_Bild 1

„Love without borders“

due mostre con opere d'arte con persone rifugiate nella Kunsthalle Faust

La mostra nella Kunsthalle è proprio simbolo dell'arte e del suo potere trasformativo.

  Jürgen Castendyk | 10.08.2021

Le immagini di Moria, un campo profughi in fiamme, hanno fatto il giro del mondo. Nonostante le proteste contro la politica dei profughi dell'Unione Europea, la situazione sulle isole greche e sulla terraferma non è tanto migliorata.I difetti del regime di asilo greco e il fatto che gli altri paesi dell'UE si rifiutano di accogliere altri profughi portano ad una situazione estremamente disumana. Le autorità greche sopraffatte dalla situazione non sono in grado di assicurare nessuna tutela contro la violenza per motivi di genere. Vivere in un campo di rifugiati lontano dalla città significa essere emarginati dalla società e rimanere anche senza prospettive. Oltretutto i profughi devono superare il trauma da soli. Come si può trovare una soluzione autonoma in tali condizioni? A questo punto l'arte è in grado di offrire una via di scampo?

I'arte e il suo potere trasformativo

Love without borders, un'organizzazione nongovernativa greca, ha messo a disposizione ai nuovi arrivati i materiali per creare le proprie opere d'arte. In tal modo i rifugiati ricevono l'opportunità di svolgere un' attività artistica, nei campi profughi, ad Atene, nonchè nelle comunità di recupero. La mostra nella Kunsthalle Faust è proprio simbolo del potere trasformativo che l'arte è in grado di sviluppare. "Le opere esposte danno voce alle emozioni ed esperienze con solo pochi materiali a disposizione.Il desiderio o il ricordo di (una normalità)." si legge nel catalogo, che per di più è anche molto informativo. In occasione della mostra "love without borders" vengono esibite le opere di bambini, giovani e adulti, fra i quali anche si trovano anche dei professionisti. La cosa interessante è chi si possono acquistare le opere subito e a buon prezzo. I ricavi vanno direttamente agli artisti stessi.

ausstellung-hannover-1.jpg ausstellung-hannover-1.jpg ausstellung-hannover-1.jpg ausstellung-hannover-1.jpg ausstellung-hannover-1.jpg ausstellung-hannover-1.jpg
Ngwa Afandi Neba_Künstlerportrait
Ngwa Afandi Neba
Ngwa Afandi Neba_Künstlerportrait
Ngwa Afandi Neba

L'inaugurazione è stata l'8 agosto ed era presente anche l'artista Bnwa Afandi Neba del Camerun che vediamo felice della forte attenzione che la mostra ha ottenuto. La situazione politica nel Camerun sarebbe violenta ed ostile. Ngwa proviene da una famiglia di artisti che ha coltivato i suoi talenti artistico fin da piccolo. Ngwa ha attraversato la Turchia per raggiungere il campo profughi sull'isola Chios. Vuole restare ad Atene e lavorare come artista.Ngwa si augura che anche gli altri abbiano fiducia nei propri talenti e usufruiscano della nuova libertà per seguire i loro impulsi creativi e trasferli sulla tela. Con i suoi dipinti Ngwa spera tanto di poter scacciare il dolore e riportare il sorriso nelle facce.

„Paura, fuga, sogno e desiderio" una mostra di fotografie

La seconda sala di esposizioni ospita una mostra di tre fotografie di gran formato di Frehiwet Negasi-Wache. Frehiwet è nata ad Asmara in Eritrea. Per rifugiarsi dalla guerra in Eritrea ed Etiopia è venuta ad Hannover con la sua famiglia alla fine degli anni settanta. Aveva otto anni quando arrivò in Germania. Negasi-Wache ha compiuto gli studi del design di comunicazione e ha lavorato per il trasmittente televisivo NDR. Vive ad Amburgo con i suoi. „Praticamente i miei ricordi dell' Eritrea e della cultura del paese si basano sui racconti dei miei genitori e le persone che hanno sopravissuto la diaspora. Sono andata in Eritrea più volte per paragonare i luoghi reali con le immagini in testa" racconta l'artista.

Le foto in mostra fanno parte di un progetto alcune serie fotografiche sull'Eritrea intitolata "fuga e sogno". In futuro, conclude Negasi-Wache, vorrebbe fare l'artista fotografica in proprio.


Questa mostra incantevole è aperta al pubblico ancora fino a domenica, 15 agosto. Oario di apertura: lunedì a venerdì dalle ore: 16.00 alle ore 20.00. sabato e domenica dalle ore: 14.00 alle ore: 21.00.

Per avere ulteriori informazione visitate il sito: www.lovewithoutbordershannover.com .

Fotos: 1 - 4 Team Love without Borders, 5 + 6 Frehiwet Negasi-Wache

Welt-in-Hannover.de bedankt sich herzlich für die tolle Unterstützung bei den vielen ehrenamtlichen Helferinnen und Helfern, sowie zahlreichen Organisationen und hofft auf weitere gute Zusammenarbeit.

Schirmherrin des Projekts Welt-in-Hannover.de ist Frau Doris Schröder-Köpf, Landesbeauftragte für Migration und Teilhabe.

kargah e. V. - Verein für interkulturelle Kommunikation, Migrations- und Flüchtlingsarbeit    Kulturzentrum Faust e. V.    Landeshauptstadt Hannover